sabato 17 gennaio 2009

Una vera ingorda

Una vera ingorda vuole più di un uomo. Una vera ingorda tromba come una matta, come una dannata. Una vera ingorda vuole godere fino a diventare pazza. Una vera ingorda lo vuole sentire in gola,nella trachea, in culo, su per l'intestino nella fica, nella pancia...

Una vera ingorda adora il cazzo, lo vuole a tutte le ore, non fa che pensare al cazzo e ci fa di tutto. Una vera ingorda corre sempre a chiavare.

Una vera ingorda mi farebbe felice... la vorrei vedere scatenata, assalirmi... la voglio mangiatrice di uomini... voglio che mi mangi il cazzo, che lo mastichi e che lo ingoi. La voglio cannibale del mio cazzo. Voglio che il suo culo risucchi con un potente vortice il mio cazzo... che scompaia nel grande buco nero della sua fica. Voglio che mi assorba, che mi disintegri, che mi renda nulla. Che metta il mio cazzo sottovuoto, che lo riduca a ben minima cosa, alla minima entità dell'universo, invisibile... dopo che l'ha puntata come lo space shuttle prima di decollare. 

La voglio astronauta sexy dei miei due mondi, esploratrice con avida lingua di ogni millimetro del glande e dei testicoli. La voglio attenta esploratrice con le sue mani di tutto il mio basso ventre e grande maneggiatrice della creatura che ho in mezzo alle mie gambe. Le restituirò la sua visita facendomi cacernicolo delle sue meravigliose cavità. Le batterò con la mia clava, ridiventerò uomo primitivo e esploratore, selvaggio sessuomane.

1 commento:

  1. Ora capisco perche gli uomini primitivi avessero la clava...

    RispondiElimina